SINDACATO ITALIANO APPARTENENTI ALLA POLIZIA - IL SINDACARO DEI POLIZIOTTI

Ultime Notizie
19 aprile 2019 | Primo piano

Indifferibili i correttivi al riordino. Necessari singoli tavoli tematici

Esito incontro del 18 aprile - Si è svolto il 18 aprile 2019, il preannunciato incontro alla presenza del Sottosegretario Molteni, il Capo della Polizia Pref. Gabrielli, il Vice Capo Pref. Guidi, i Prefetti Gambacurta e Semprevivo, il dott. Ianniccari, la dott.ssa De Bartolomeis e Dirigenti e Funzionari degli uffici interessati (...)

  Scritto da siappolizia   |     Hits: 2774

...
Il Segretario Generale Tiani, ha sollecitato, in apertura del proprio intervento, il sottosegretario Molteni affinché si faccia garante di tempi certi e brevi per la firma del Fondo per l’efficienza dei servizi istituzionali per il 2018, al fine di addivenire al pagamento entro e non oltre il mese di giugno.
Il SIAP ha sollecitato un incremento dei posti disponibili per i Sovrintendenti, al fine di soddisfare tutte le esigenze dei circa 48.000 assistenti capo che aspirano alla legittima progressione di carriera, accelerando, inoltre, il più possibile l’iter concorsuale in atto al fine di garantire il transito nella nuova qualifica in tempi rapidi e certi, limitando al massimo il danno economico e pensionistico al personale in argomento che subirà a causa degli oltre dieci anni di mancato svolgimento dei relativi concorsi interni.
Analoga misura è necessaria per il ruolo dei sovrintendenti che aspettano legittimamente il transito nel ruolo degli ispettori, considerate anche le esigenze operative della Polizia di Stato ove le carenze organiche non sono più sostenibili per i compiti che in via esclusiva debbono svolgere gli Ufficiali di Polizia Giudiziaria.
Consapevoli che il tema dei correttivi al riordino delle carriere e delle funzioni è molto sentito dal personale, corre l’obbligo precisare che il finanziamento disponibile è insufficiente e non potrà soddisfare tutte le criticità che nel corso del tempo si sono sedimentate. A tale fine abbiamo chiesto al Governo un ulteriore sforzo finanziario se si vogliono sanare tutte le criticità e disparità emerse in fase applicativa del riordino delle carriere e delle funzioni dei poliziotti. Abbiamo chiesto, dovendo fare delle scelte prioritarie, di conoscere le risorse necessarie e quelle disponibili per la Polizia affinché si possano approfondire le compatibilità finanziarie che discuteremo per singolo tavolo tecnico e/o materia per addivenire ad un decreto correttivo il più equo possibile.
Per quanto riguarda il tema dei correttivi al riordino delle carriere, il SIAP ha ribadito la necessità che, per il ruolo tecnico, sia istituito uno specifico tavolo tecnico di confronto affinché si possa intervenire, in maniera mirata, sulle disomogeneità e il mancato allineamento con il ruolo ordinario e per meglio analizzare le diverse problematiche emerse con il Dl 95/2017.
Analoga richiesta di istituire un tavolo tecnico e di confronto abbiamo avanzato per discutere le necessarie soluzioni che dovranno essere adottate per ristorare i colleghi inquadrati nel ruolo Direttivo R.E. oltre che per l’intera carriera dei Direttivi e Dirigenti, considerata la complessità della materia e per la necessaria armonizzazione con le altre forze di polizia.
Il SIAP ha altresì ribadito la necessità di sanare la questione dei colleghi del 7° e 8° corso Ispettori, non risultati vincitori nel recente concorso a Ispettore Superiore e vittime di una iniqua sperequazione.
Per i colleghi del 9° corso Ispettori, netta e chiara è stata la nostra posizione per ottenere una retrodatazione tale da compensare i quattro anni della durata delle varie fasi amministrativo-burocratiche del concorso.
Per i colleghi del 10° corso Ispettori, inoltre, il SIAP ha chiesto che il periodo applicativo presso le rispettive sedi possa essere aumentato da due a sei mesi e che, per il personale proveniente dai ruoli interni possa essere garantito il mantenimento della sede, considerato che la fase transitoria del dl 95/2017 va in questa direzione per il restante personale interno che partecipa ad analoghi concorsi.
Per quanto riguarda il riconoscimento delle maggiori anzianità per il ruolo degli ex Ispettori Capo e Ispettori Superiori ante riordino, il SIAP è stato determinato e chiaro nel definire la necessità del predetto riconoscimento al fine di evitare l’appiattimento del ruolo e scongiurare lo svuotamento delle qualifiche apicali.
Ci siamo impegnati a proporre apposita modifica scritta a quanto proposto dall’Amministrazione, considerato che la cifra di circa 23 milioni di euro disponibili per la Polizia di Stato non è sicuramente sufficiente al ristoro di tutte le necessità e delle varie criticità nelle qualifiche e ruoli emerse nella prima fase applicativa del riordino delle carriere.
In conclusione, l’Amministrazione ha accolto la nostra proposta di proseguire l’iter per singoli tavoli tematici aggiornando la seduta a breve, vista la necessità da noi rappresentata e sostenuta di giungere al varo del provvedimento il prima possibile e comunque non oltre la fine di giugno.

Roma, 19 aprile 2019

= LEGGI E SCARICA L'ALLEGATO = 

Galleria Immagini

Scarica le risorse allegate

Pubblicato venerdì 19 aprile 2019 alle ore 15:16.
Ultima modifica sabato 20 aprile 2019 alle ore 23:51.