DECRETI CORRETTIVI: FACCIAMO CHIAREZZA | S.I.A.P. - Sindacato Italiano Appartenenti Polizia

SINDACATO ITALIANO APPARTENENTI ALLA POLIZIA - IL SINDACARO DEI POLIZIOTTI

Ultime Notizie
04 luglio 2018 | Primo piano

DECRETI CORRETTIVI: FACCIAMO CHIAREZZA

Come noto, lo scorso 28 giugno si e tenuto il tardivo incontro tra una qualificata delegazione del Dipartimento di PS, guidata dal V. Capo della Polizia, Prefetto Alessandra Guidi e le OO.SS. della Polizia di Stato, per l’opportuno confronto sulle diverse problematiche del riordino rimaste irrisolte in tutti i ruoli (...)

  Scritto da siappolizia   |     Hits: 1671

...

 ordinari e tecnici, tra cui: le retrodatazioni per le immissioni in ruolo e relative decorrenze delle qualifiche del 9°corso V.Isp., le assegnazioni per il rientro in sede del 10° corso; le cd maggiori anzianità nelle qualifiche; l’incremento delle percentuali riservate per l’accesso al ruolo funzionari per il 7° e 8° corso V.Isp.; incremento dei posti per l’accesso alla qualifica di V.Isp. riservati ai Sov. C. 15°- 16° e 17°; problematiche relative ai ruoli tecnici - tecnico scientifici e sanitari e relativo incremento di posti loro riservati per l’accesso ai ruoli superiori nei concorsi interni; il superamento dei requisiti stabiliti dal riordino per il riconoscimento del bonus “una tantum” previsto per le qualifiche apicali, indipendentemente dagli anni di permanenza in dette qualifiche; problematiche relative alla banda e la fanfara e così via…., giusto per citare solo alcune delle diverse questioni rimaste sospese all’atto dell’emanazione del DL n. 95/2017.

Nella fase di stesura dei testi, prodromici all’emanazione dei cd decreti correttivi, le problematiche irrisolte dovranno trovare soluzione e ristoro a seguito di un esaustivo confronto tra l’Amministrazione e il Sindacato.

Ciò premesso, al fine di fare chiarezza rispetto alle fake sindacali e alle improvvisate interpretazioni che colpevolmente i soliti cialtroni immettono nelle chat e sui social, è doveroso puntualizzare alcuni aspetti non affatto secondari.

Il Siap in sede di confronto, si è battuto con forza tenendo una posizione critica e di non condivisione delle proposte presentate alle OO.SS. dalla delegazione dipartimentale.

Si precisa che il cd primo step nell’esercizio della delega per l’emanazione dei decreti correttivi è necessario, per non far decadere la delega, qualora non venisse presentato il testo alla scadenza prevista per il 7 luglio 2018, detto passaggio tecnico consentirà l’esercizio della delega per ulteriori tre mesi ovvero entro il 7 ottobre 2018.

Nel frattempo il Siap ha già chiesto (vedi dichiarazioni allegate) e ottenuto un confronto con l’autorità politica per trovare le opportune soluzioni, anche al fine di prorogare l’esercizio della delega con una nuova o rinnovata disposizione normativa, sino al marzo 2019. Difatti domani 5 luglio 2018 ci sarà un primo incontro al Viminale tra il Sott.rio al Ministero dell’Interno On. Molteni e la delegazione del Siap, a seguito del quale sarà poi comunque necessario un confronto con il Ministro dell’Interno.

L’obiettivo è quello di reperire, ottenuta la proroga, le risorse finanziarie necessarie nella fase di stesura della legge di bilancio 2018, indispensabili per dare corso in maniera concreta all’iter dei correttivi al DL n.95/2017.


Per gli approfondimenti leggere il comunicato Siap del 28.06.2018 emesso a seguito del primo confronto con l’Amministrazione.

=  LEGGI E SCARICA L'ALLEGATO COMUNICATO + AGENZIE + RICHIESTA INCONTRO MINISTRO INTERNO = 

Galleria Immagini

Scarica le risorse allegate

Pubblicato mercoledì 04 luglio 2018 alle ore 19:33.