SINDACATO ITALIANO APPARTENENTI ALLA POLIZIA - IL SINDACARO DEI POLIZIOTTI

Ultime Notizie
06 novembre 2017 | Primo piano

CONCORSO VICE SOVRINTENDENTI: BREVE GUIDA

Le domande per il nuovo concorso da Vice Sovrintendenti stanno generando alcune problematiche tecniche e pratiche che cerchiamo di chiarire a beneficio dei colleghi iscritti e non.(...)

  Scritto da siappolizia   |     Hits: 2274

...

Le domande vanno compilate solo on line su specifico Portale raggiungibile dal portale Doppia Vela (anche senza loggarsi): si arriva alla sezione “concorsi”, poi si deve raggiungere lo step “concorsi in atto – sovrintendente” e, cliccando sul bando, si accede alla pagina del concorso dove.

Per entrare nel proprio account e fare domanda, però, è necessario disporre delle credenziali Doppia Vela – Identity PS.

PROBLEMI CON CREDENZIALI

* Per chi non avesse le credenziali Doppia Vela – Identity PS, esse si possono recuperare agevolmente tramite la webmail della Polizia di Stato, mail che è necessario avere funzionante, come più volte ribadito anche da Ministero e singoli uffici.

*Per chi avesse perso la password della webmail Polizia di Stato è possibile recuperarla solo se state inserite, a suo tempo, le “domande di sicurezza”.

*Per chi non avesse la più la password della webmail e non avesse mai impostato le domande di sicurezza questo RESET diventa assai più complicato e va fatto tramite l'ufficio di appartenenza con una PEC al Ministero che invierà un codice provvisorio sul telefonino (in tempi che non sempre sono rapidi).
La conservazione di queste password sarebbe un dovere del dipendente, ma ci siamo già mossi per segnalare il problema tecnico a più livelli e chiedere interventi che accelerino le pratiche di reset.

*Per chi non avesse mai avuto una mail “poliziadistato.it” la situazione è più agevole e si può crearla direttamente in tempi rapidi, dall'apposita pagina.

COMPILAZIONI DOMANDA ON LINE

Bisogna utilizzare il browser di navigazione web “Chrome” (con altri programmi non funziona).

Per compilare la domanda in modo corretto è utile premunirsi negli uffici deputati dei dati che servono, in particolare:
* i rapporti informativi del 2015 e 2016 con relativi punteggi;
* le specifiche del titolo di studio (compresa la data di rilascio e nome dell’istituto);
* eventuali altri titoli da inserire con relative date del rilascio;
* numero del tesserino e scadenza (se scaduto il portale ricorderà di procedere al rinnovo, ma questo non sarà motivo di blocco della procedura)
 
A differenza del precedente concorso del 2016, ora dentro il portale le informazioni sono più codificate e meno approssimative, come ad esempio la partecipazione per aliquota e annualità che è inserita in automatico nella sezione corretta dal sistema.

Una volta completata la domanda, andrà stampata, firmata, scannerizzata e poi caricata in formato PDF sullo stesso portale. A questo punto la domanda non sarà più modificabile, pertanto si invitano i colleghi a verificare prima della stampa e del carimento sul portale tutti i dati, altrimenti i titoli mancanti saranno perduti.

La procedura di compilazione non è rapida, richiede tempo per ogni dipendente che deve svolgerla in piena autonomia.
Inoltre i server spesso sembrano soffrire per i cospicui accessi.
Pertanto invitiamo gli iscritti a muoversi per tempo curandosi di verificare la presenza di problematiche tecniche evitando di trovarsi agli ultimi giorni con domande da presentare.

Nella speranza di aver offerto una rapida guida informativa, pur sapendo che già ne esiste una illustrata purtroppo poco esaustiva, i delegati della nostra O.S. sono a vostra disposizione per chiarimenti o segnalazioni da condividere per il bene di tutti.

Roma, 3 Novembre 2017

= LEGGI E SCARICA L'ALLEGATO =

Galleria Immagini

Scarica le risorse allegate

Pubblicato lunedì 06 novembre 2017 alle ore 10:15.